17 settembre 2009

evoluzione

Questa mattina.
Ore 7.28.
Ritardo pazzesco per il treno.
Il gatto non è, al suo solito, davanti alla porta pronta ad uscire.
Strano. Starà guardando la sua fiction preferita "piccioni" dalla finestra della camera.
Strano, di questo periodo non succede nulla, rispetto alla grande primavera degli amori.
Che flirt! Che suspance, questi piccioni!
Beh, Zoe non si vede.
Apro la porta: "ZOEEEE!!! CI VEDIAMO QUESTA SERAAAA!!!"
Un fruscio. Un felino in fuga.
Oddio. Il mio treno.
Il felino per le scale.
Io che corro.

Prendete un gatto, mantiene giovani.

5 commenti:

Mary ha detto...

"Felini in fuga", a sarty, in anteprima...

Anonimo ha detto...

E' che non la coccoli abbastanza, ecco cos'è ;)

OrsALè

Harald ha detto...

in officina di gatti ne avrò almeno una decina, tutti trovatelli!
figurati che una volta un cliente è tornato indietro a riportarmene uno che dormiva nel sedile posteriore della sua auto (una jaguar!)

Gatadaplar ha detto...

:*DDD mi ricorda qualcosa...

Lele ha detto...

non ho pero' capito se sei riuscito a prendere il treno....
;-))))