13 maggio 2008

il divino condominio


Nel mezzo del condominino di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura
che la falciatrice era smarrita

Ahi quanto a dir qual era è cosa dura
esta verde erbaccia e aspra e forte
che nel pensier rinova la potatura!

Tant'è amara che poco è più morte:
ma per il tarassaco ch'i'vi' trovai
tacerò l'altre cose che vi ho scorte.

Amministratore, dove sei finito?

1 commento:

Davide Ciambe ha detto...

Solo una parola: Geniale! Ciao Davide