3 settembre 2007

teoria e tecnica degli zoccolini

Zoccolini... c'ho messo un po' a capire bene come fare.

La lezione di oggi verte sugli angoli a 90°, io li chiamo "interni".

La prima cosa che verrebbe da fare è tagliare a 45 gradi i due pezzi di legno, come quello disegnato in primo piano in figura. Purtroppo i costruttori non eseguono il proprio lavoro al meglio e le pareti sono un "gobbose" (bastano 2 mm per staccare significativamente lo zoccolino dal muro!) verso il basso, vicino al pavimento. Questo fenomeno è particolarmente accentuato negli angoli.

Generalmente passo con una vecchia raspa per il legno nei punti lungo la parete dove l'intonaco è meno regolare, Ma negli angoli è difficile arrivare.

Consiglio allora di tagliare a 45 gradi (sempre con il lato del legno esposto verso di se) con la taglierina, e quindi girare lo zoccolino (con il lato da incollare verso di se) e di fare un altro taglio fino a circa 2/3 dello zoccolino, lasciando un po' legno per farlo aderire allo zoccolino da incollare perpendicolare a questo.

Questo di fatto evita, velocemente, di avere problemi negli angoli.

Prima di incollare si abbia l'accortezza di segnare il bordino tagliato con un pennarello per il legno dello stesso colore (o appena più scuro) dello zoccolino. Questo permette di non far vedere, se non a un occhio attento, le eventuali fessure che dovessero rimanere nei punti di giunzione.

Adoro il fai da te: quanto mi rilassa star su a sarty...

2 commenti:

Giulia ha detto...

Ingegnere, decisamente ingegnere...
giuli

arry ha detto...

@giulia: a volte me lo dico anche io...