30 luglio 2009

attraversamento ungulati

Un offtopic, per le ferie.
All'improvviso un cartello. Attraversamento ungulati.
Ora, ditemi. che cosa vi aspettate che vi attraversi la strada, leggendo il cartello attraversamento ungulati?
Piccioni? Gufi? Elefanti?
Cerco su wikipedia. Un pippone evolutivo. E si scopre che:
"La maggior parte degli ungulati hanno abitudini erbivore, ma non mancano delle eccezioni significative: le procavie mangiano sporadicamente anche insetti, mentre i cetacei ed i Mesonychia sono (o sono stati) degli autentici carnivori."
Delfini? Io sono in val brembana e c'è il pericolo attraversamento delfini?

Ma finalmente Encarta mi aiuta.

"Il gruppo comprende diversi ordini di mammiferi, tra cui i perissodattili, come il cavallo, l'asino, il rinoceronte e il tapiro, tutti caratterizzati da un numero dispari di dita; gli artiodattili, come il maiale, l'ippopotamo, il cammello, la giraffa, le pecore e le capre, dotati di arti con un numero pari di dita; i proboscidati, attualmente rappresentati da due sole specie di elefante; e gli iracoidei, rappresentati dalle procavie, di aspetto vagamente simile a quello di un grosso coniglio."

Ok. sono in val brembana. Escludo finalmente i delfini. Sembra ci sia il pericolo attraversamento cammelli, rinoceronti e elefanti.

Tiro un sospiro di sollievo. L'integrazione, si vede, passa anche attraverso gli ungolati.

Infine una considerazione per i biologi all'ascolto. Che diavolo di classificazione è "numero di dita pari e numero di dita dispari"?!?

2 commenti:

Pino ha detto...

Non sapevo che gli ungulati fossero così tanti. Io avrei capito cavalli e basta...

Gatadaplar ha detto...

io ho pensato alla capra... :DDD

ma ti vorrei proprio vedere mentre stai col naso appiccicato al parabrezza a guardare un rinoceronte che se ne va bel bello a spasso... ^_____^

Ciaoooooooooooooooooooooooooooooo